Lorenzo Franciosini, Gramatica spagnola e italiana



Dell avverbio


L'avverbio è una di quelle cose che si parlano, la quale và sempre congiunta e affissa al verbo e significa luogo, tempo, qualità, quantità, nome, |235| affermazione o negazione e altri accidenti che si congiungono per la composizione de' medesimi avverbij della maggior parte de' quali farò quì menzione e primieramente:(422)

 

Degl'avverbij di luogo

Avverbij che significano stato o quiete.

aquìin questo luogo
allìivi, quivi, lì, in quel luogo
aỳquivi, lì, in quel luogo
acàquà, in questo o a questo luogo
acullàlà, colà, in o a quel luogo
acullà arribalassù alto, colassù di sopra(42201)
acullà abaxolaggiù, colà abbàsso(42202)
de acà para acullàdi quà e di là, e (come proverbialmente si suol dire) dal pero, al fico

Avverbij che significano movimento.

a otra partealtrove, ad altra parte, banda o luogo
a dentrodentro, in dentro
afuèrafuora, in fuora
adò(42203)dove, in che luogo
adondedove
adoquièra quedovunque, in qualsivoglia luogo che
acà abàxoquaggiù(42204)
acà arrìbaquassù
arrìba o desuso(42205)sù, di sopra, ad alto
abàxo o de yusogiù, abbasso
aquendedi quà, da questa banda, parte o luogo
allendedi là, dall'altra parte o banda
a otra partead altra parte, altrove in altro luogo
de cien años a esta parteda' cent'anni in qua
allàlà, colà, in o aquel luogo(4220501)
de aỳdi lì, di quivi, di quel luogo, indi(4220502)
de allìindi, di quivi, di lì |236|
de aquìdi quì, di questo luogo
de acà, de acullàdi quà, di là
dentrodentro o drento(4220503)
por de dentrodi dentro, cioè dalla parte di dentro
(42206)dove
doquièra, adoquièradovunque, in qualunque luogo
donde quièradovunque, in qualsivoglia luogo
de otra partedall'altra o d'altra parte, luogo o banda, d'altrove
en otra partealtrove, in altra parte, banda o luogo
hàzia(423)verso, alla volta d'un luogo
hàzia a casaverso, alla volta di casa
hàzia arrìbain sù, verso il luogo alto
hàzia abàxoin giù, verso il luogo basso
hàzia a que parte?verso dove? verso qual parte o banda?
lèxoslontano, discosto, non appresso o vicino
{Poso / moro / bivo} lexos de aquì.{Stò / habito} lontano di quì.
por aquì, por aỳ, por allìdi qui, di lì, cioè per questo luogo, per quel luogo.
por allà?in que' paesi. Come:
Que se dize por allà?Che si dice egli o che v'è egli di nuovo in que' paèsi o in quelle contrade.
por dondedi dove, per dove, per qual luogo
por otra parted'altrove, per altra parte, banda o luogo

 

Avvertiscasi che i primi avverbij: aquì, allì, aỳ, de aquì, de aỳ significano stato in, o partenza |237| d'un luogo; allà, acullà, por allà, dènotano movimento e partenza come:

V. M. me escrive que yò le escriva si està aquì su hermano, de lo qual estoy espantado creyendo que estuviesse aỳ mas de seis dias ha, por que(424) de Roma me escrivieron que avìa estado aỳ dos dias esperando compañia. El se partiò(425) de aquì a los quinze de mayo(426) y no se si ha de bolvèr acà presto. Tambièn me dà mucha pena el no oyr cosa chica ni grande del, que si por aỳ passàre alguno de la corte, supplìco a V. M. le encamine por aquì paraque sepàmos si por allì passò por donde passaron los otros.(427)

V. S. mi scrive ch'io li(42701) scriva se si ritrova quì il suo fratello del che resto(428) maravigliato, credendo ch'ei si ritrovasse costì più di sei giorni sono, perche di Roma mi scrissero ch'egli era stato quivi dua giorni aspettando compagnia. Egli si partì di quì a quindici di maggio e non sò se si ritornerà quà presto. Mi dispiace ancora il non sentir cosa nissuna di lui e se a sorte qualcuno della corte passa di costì, supplico V.S. l'incammini per di quà accioche sappiamo s'ei passò di dove passarono gl'altri.

Gl'avverbij acà, allà, acullà hanno alle volte avanti la preposizione por, come: por acà, por allà, por acullà e si usano in queste maniere di parlare: Que haze V. M. por acà? Che fà V.S per questi paesi? Che negozij o faccende hà V. S. per di quà?; Allà estuve el otro dia y no vi a V. M.(42801) Stetti o venni a' giorni passati o i giorni adietro ne' vostri paesi o nelle vostre contrade e non veddi V. S.; No se si |238| avrà passàdo por allà mi hermano, vasse de acà para allà vagamundo y el otro dìa estùvo(429) acullà a baxo mas de tres horas. Io non sò se il mio fratello sarà passàto di costì, egli và vagabondo in qua e 'n là e a' giorni a dietro stette laggiù per que' paèsi più di tre hore.

Gl'avverbij aquende, allende sono antichi e poco usati(42901) e significano lontananza o separazione, come: Aquende el mar. Di quà dal mare; Allende el rio. Di là dal fiume.

 

Degl'avverbij di tempo

 

aòra o agòra(430)hora, adèsso
alguna vezqualche volta, alcuna volta
al presenteal presente
aùnancòra,(43001) fino a questo tempo

 

Si noti che l'avverbio aun è alle volte preposizione copulativa e tanto significa come tambien e quando s'attribuisce come avverbio al tempo s'usa così: Aun estudiais? Aun dormis? No an dado las doze aùn: Ancora studiate? Ancor dormite? Non sono ancor sonate le dodici.

 

a esta partea questa parte, quà
de dos dias a esta parteda dua giorni in quà
a desòrafuor d'hora, fuor di tempo, alla non pensata, improvisamente
antes queinnanzi o prima che
ayèrhieri
ante ayèrhier l'altro
adoquiera quedovunque, in qualsivoglia luogo che
a la sazònall'hora, in quel tempo |239|
contìno(43002)continuamente, di continuo

 

Cada: ogni, ciascheduno. Si noti che quest'avverbio, o (per dir meglio) questa particola, và sempre accompagnata con qualche nome e mai non si usa nè si trova solo, come:

 

cada dia, cada hora, cada añoogni dì, ogn'hora, ogn'anno
cada ratoogni poco
a cada ratoà ogni poco
cada momentoogni momento, ogni punto, ogni poco
de tarde en tarde(431)di quando in quando, alle volte
desde entoncessino dall'hora
desde aòra o agòrainfino da quest'hora, cioè cominciand'hora
dende o desde entoncessino dall'hora
dende en adelantedi lì, o di quì avanti, per l'avvenire
desde queda che
despuès acà(432)dall'hora in quà
desque(43201)subito che, quando
de aquì adelanteda quì avanti, da quì innanzi, per l'avvenire

 

Desde e dende(43202) sono avverbij di luogo e di tempo, come Desde Florencia a Belmonte ay quinientas leguas. Da Fiorenza a Belmonte ci sono cinquecento leghe. Dende ayèr.(433) Da hier in quà.

 

denantes(43301)dianzi, poco fà
dias hàè un pezzo, è un gran tempo
en algun tiempoin qualche tempo, alcuna volta
entoncesall'hora, in quel tempo
en lo venidèro(434)per l'avvenire, da quì innanzi
en aquella sazònin quel tempo, all'hora |240|
entre tantofra tanto, in questo mentre, in questo mezzo
endenantesdianzi, cioè poco fà(43401)
hasta queinsino o infino a che
hasta entoncesinsino all'hora
hasta oy o mañanainsino a hoggi o domane(435)
hasta aquíinsino o sino a quì
hasta quandoinsino a quando
hasta tanto quesin tanto che

 

Iamàs:(43501) giammai, mai, alle volte in Spagnolo serve per affermazione come siempre jamàs: sempremai; nunca jamàs: mai, giammai.

Luego: hora, adèsso; ma si avvertisca che quando la parola luego si dichiara in Italiano per hora o adèsso sempre in Spagnolo si pone col tempo futuro, e da noi si dice impropriamente hora, volendo inferire di quì a un poco, così: Dezìd que luego yrè. Dite ch'io verrò o anderò hora.(43502)

Luego nella conclusione significa dunque o adunque.

Luego nella numerazione delle cose significa appresso o poi, così: Primeramente comìmos lo assàdo, luego lo cocìdo. Primieramente mangiammo l'arrosto poi il lesso.

 

luego quesubito che
luego al puntoincontinente,(43503) subito, subito
mañanadimane
mañana por la mañanadomattin'a buon'hora o per tempo
mañana por la mañanita o mañanicadomattina a bonissim'hora(43504) |241|
mañana por la madrugadadomattina per tempo o sullo spuntar dell'alba
mañana por la tardedoman da sèra
mañana despuès de comèr(436)domane doppo desinare
muchos dias haè un pezzo, molti giorni sono
muchas vezesmolte volte, spesse volte
muchisimas vezesspessissime volte
muy a menùdospessissimo; molto spesso

 

[Notisi che la parola o avverbio molto, in Toscano si attribuisce indifferentemente al verbo, al nome ed all'avverbio, mà in Castigliano col verbo e col comparativo, mayor, menòr, mejor, peor, inferior, superior, si usa mucho, cioè molto od assai, se bene talvolta si dice ancora muy mejor,(437) ecc., mà sempre e senza nessuna eccezzione si dice coll'avverbio e coll'adiettivo muy, come yò soy muy bueno, tu hazes muy bien, cioè Io son molto od assai buono e tu fai molto bene; cavane, mucho antes, molto prima, mà repetendosi al fine si dice mucho, come fuláno es muy discréto, il tale è molto discreto, ed un'altro risponderà, mucho, e non dirà muy](438)

 

mientrasmentre
nuncamai
nunca jamàsgiammai, per nissun tempo
oy(43801)hoggi
oy en dia(439)hoggi dì, ogni giorno(440)
oy haze quinzehoggi fà o sono quindici giorni
de oy masda quì avanti, per l'avvenire
por la mañanadomattina
por la mañanica o mañanitadomattina a buonissim'hora
poco haè poco, non è molto, non è troppo
pocopoco
pocas vezespoche volte
para adelanteper l'avvenire
por de masin vano, indarno, in darno(44001)
para siempre jamasper sempre, sempre mai
porqueperche
paraque?perche?, a che fine?
por delantedinanzi, per la parte davanti
por detràsdi dietro, per la parte deretàna o di dietro
quandoquando
Quando Vuestra Mercèd quisière.Quando piace o vuol V. S. o quando V. S. comanderà o vorrà.
quando quieraquando gli piaccia |242|
cada y quando(44002)ogni volta e quando
raras vezesrare volte, di rado, poche volte
siempresempre
siempre jamàssempremai, sempre
temprànoa buon'hora, per tempo
tardetardi
que tarde, que temprànoo tardi, o a buon'hora

 

Degl'avverbij di qualità

 

atrevidamentearditamente
adrèdeaposta, in prova, a bello studio
adredemente:vedi adrède
a sabiendas(441)scientemente, cioè essendone consapevole
cuerdamentesaviamente, prudentemente
dulcementedolcemente, suavemente(44101)
donosamentegraziosamente, gentilmente, con grazia
dichosamente(442)felicemente, fortunatamente
dificilmente(443)difficilmente
delicadamentedilicatamente,(44301) gentilmente
discretamentegiudiziosamente, saviamente, discretamente
elegantementeelegantemente, con eleganza e garbo
facilmentefacilmente
fuertementefortemente
gentilmentegarbatamente, gentilmente
hermosamentegarbatamente bene
liberalmenteliberalmente
ligeramenteleggiermente, destramente
lindamentegalantemente bene, attillatamente
locamentepazzamente, scioccamente
malmale
malamentemalamente
osadamentearditamente, animosamente
prudentementeprudentemente, saggiamente
pulidamentepulitamente, galantemente

 

Agli avverbij ch'in Spagnolo finiscono in ente si leva talvolta l'ultime due sillabe e suplisce per rienpimento un'altro avverbio che habbia la medesima terminazione.

Si usa talvolta in Spagnolo a gl'avverbij che finiscono |243| in ente levare le due ultime sillabe e supplire a queste con quelle dell'altro avverbio che gli viene appresso della medesima terminazione, come sabia y prudentemente, in luogo di dire sabiamente e prudentemente.

 

De gl'avverbij di quantità

 

al pie de cientointorno a cento, cento in circa
al pie de mil(44302)intorno a mille, mille in circa
assàz(44303)a bastanza, assai(444)
abundantementeabbondantemente
a montònesa monti, cioè in gran quantità e copia
demassiàdotroppo, superfluamente, di soverchio
demassiadamentevedi demassiàdo
demas o allende destoin oltre, oltre a questo o a ciò
en abundanciain abbondanza, abbondantemente, a dovizia
hartoassai, a bastanza, molto

 

Harto come si usi dalli Spagnoli.

Si noti che l'avverbio harto si usa in spagnolo co' verbi, co' nomi addiettivi, con i comparativi:(44401) mejor, peòr, cioè meglio, peggio e con altri avverbij come: He bevìdo y comìdo harto. Hò bevùto e mangiato assai, a bastanza; Harto bueno, harto facil. Assai o molto buono, facile; Harto bien, harto mal. Assai o molto bene o male; Harto mejòr, harto peòr. Assai o molto meglio o peggio.

Mucho: molto, assai.

Mucho a che proposito serva in castigliano.

Avvertiscasi che l'avverbio mucho si accompagna in Castigliano co' verbi, con alcuni comparativi di qualità o con gl'avverbij del conparativo mas e menos, così: Yò escrivo mucho. Io scrivo molto o assai; Mucho mejor, mucho peor:(445) Molto meglio, molto peggio. Se bene talvolta s'usa ancora: muy mejor, |244| muy peor, ma sia detto con pace di chi l'usa che a me non piace.(446)

 

mucho mas, mucho menosmolto più, molto manco o meno
muy muchoassaissimo(44601)
muy poco o poquitomolto poco o molto pocolìno(447)
muy bienmolto o assai bene
muy rebiènarcibene, cioè Tanto bene che non può esser più(44701)
muy poquìtomolto pocolìno

 

Muy con che cosa in Spagnolo s'accompagni.

Si noti che l'avverbio muy non si pone mai co' verbi ma solo con gl'avverbij e addiettivi.

 

pocopoco
poquìtopochìno, pocolìno
poco maspoco più
poco menospoco manco o poco meno
tanto, quantotanto, quanto

 

Tanto e quanto come si usino.

Gl'avverbij tanto e quanto si usano co' verbi o con i comparativi mejor, peor o con gl'avverbij mas, menos, così: Yo no como tanto quanto vos, se ben meglio e più elegante è dire como vos che quanto:

 

[Yo no como tanto como vos.]Io non mangio tanto quanto o come voi.
Tanto mejor quanto peorTanto meglio quanto peggio
Tanto mas quanto menosTanto più quanto meno
Quanto hago todo es en vano.Quanto io fò tutto è in vano.(448)
Tanto me dirèis que lo creerè.Tanto mi direte ch'io lo crederò.
Tanto quanto me dixèredes harè.Io farò quel tanto o tanto quanto voi mi dirète.

 

Tanto come talvolta s'usi dalli Spagnoli.

Tanto alle volte in spagnolo si pone col sustantivo nel numero singulare e significa intrinsecamente pluralità e moltitudine, come: tanto soldado, tanto estudiante, tanto cavallèro, cioè tanti soldati, tanti studenti, tanti cavalieri.

 

L'uso di tan e quan.
A tan gli corrisponde alle volte como in luogo di quan.

Tan e quan, tanto e quanto, questi avverbij si accompagnano in Spagnolo com'in Latino, di dove |245| pigliano origine, con gli addiettivi o con gl'avverbij e alla particola tan se bene correlativamente e di sua natura gli corrisponde quan, con tutto ciò si pone talvolta in suo luogo la particola como, così:

 

Yò tengo tan buenos cavallos y tan buena renta como vos.Io hò sì, o tanto buoni cavalli, o tanto e sì buona entrata come o quanto voi.
O quan mal lo hazèis con migo, y quan bien lo he hecho yò con vos?(449)Oh quanto male voi vi portate meco e quanto bene mi son portat'io con voi.
La Señora fulana canta tan dulcemente y tañe tan bien que no se puede mas desseàr.La Signora tale canta sì suavemente e suona sì bene che non si può più desiderare.
Es tan amada, tan favorecida, tan querida y tan desseada de todos que no ay en el mundo muger mas dichosa que ella.(44901)Ella è tanto amata, tanto favorita, tanto ben voluta e tanto da ogn'un desiderata che non ci è donna al mondo più fortunata di lei.
Es tan graciosa, tan afable,(450) tan virtuosa y tan bien acondicionàda que tiene pocas que se le ygualen.Ella è sì graziosa, sì affabile, sì virtuosa e di sì buona condizione che hà poche delle sue pari o che sìano da quanto è lei.(451)

 

Degl'avverbij di nome

 

Gli avverbij di nome(452) non son'altro che i nomi numerali aggiunti all'unità o pluralità, come

 

una vèzuna volta o fiata(45201)
dos vezesdue o dua volte
tres vezestre volte
quattro vezesquattro volte
cinco vezescinque volte
seis vezessei volte
siete vezessette volte
ocho vezesotto volte
nueve vezesnove volte
diez vezesdieci volte
onze vezesundici volte
doze vezesdodici volte |246|
treze vezestredici volte
catorze vezesquattordici volte
quinze vezesquindici volte
diezyseis o deziseis vezessedici volte
diezysiete o dezisiete vezes(45202)diciassette volte
diezyocho vezesdiciotto volte
diezynueve vezesdiciannove volte
veynte vezesventi volte
veynteyuna vezvent'una volte
veynte y dos vezes ecc.ventidua volte ecc.
treynta vezestrenta volte
quarenta vezesquaranta volte
cincuenta vezescinquanta volte
cien vezescento volte
mil vezesmille volte
cien mil vezescento mila volte

 

E così si và seguitando sino all'infinito, aggiungendo il nome numerale e l'avverbio vezes.

Dicesi ancora per proceder con ordine: de dos en dos, de tres en tres, de quatro en quatro, come: Van de dos en dos, de tres en tres, ecc., cioè vanno di dua in dua, di tre in tre, ecc.

E per mostrare contrarietà dicono: uno a uno, dos a dos, tres a tres, quatro a quatro, cioè a uno, a uno, a dua a dua, a trè, a trè, a quattro, a quattro, cioè Uno và contro a uno, dua contro a dua, tre contro a tre, ecc. Et il medesimo significa tantos a tantos, cioè Tanti da una parte quanti dall'altra; Vamos tres a tres o tantos a tantos a reñir que me contento dello.(453) Andiàmo a combattere o a far quistione a tre a tre, cioè tre contro a tre, o tanti(454) da una banda quanti dall'altra ch'io me ne contento. Ma non saria(455) ben detto, Vamos de dos en dos o de tres en tres, ecc., perche sono avverbij |247| d'ordine e non dènotano contrarietà.(45501)

 

De gl'avverbij d'affermazione

 

assìcosì, in questa maniera o guisa
assì escosì è, l'è così
assìna o ansìnacosì, in questo modo
amenamen, così sia
a osàdassicuramente, certamente, infallibilmente
conviene a sabèr(45502)cioè verbi o esempli grazia
de vèrasda vero
de burlasda burla

 

Proverbio.

Queste due voci de burlas e de veras non son propriamente avverbij nè negazioni, ma più tosto relativi opposti, come in questo proverbio: De burlas ni de veras con tu amo no partas peras. Da burla, nè da vero, non t'addomesticare col tuo padron.(45503)

 

en verdadveramente, in verità
otrosì(456)similmente, altressì
por ciertocertamente, per certo, del certo

 

Porque nò? Perche nò? quasi che dica: sicuramente, senza fallo e sempre suppone una domanda, così:

Vendrèis mañana a comer con migo? Porque nò? Verrète voi domane a desinar meco? Perche nò? cioè Per qual cagione volete voi ch'io non venga?

 

sise
si ciertosì certo, sì certamente
si de verdadsì in verità, sì veramente
tambienancora, similmente

 

Tambien hà per contrario tampoco. Tampoco si dirà meglio che ni tampoco.

L'avverbio tambien hà per suo correlativo e contrario tampoco che usandosi con la particola ni, così: Ni yò tampoco, sarà manco elegante che dire: Yò tampoco; e significa in Italiano: Ne anch'io o ne manco io, nè io.(456001)

 

|248| Degl'avverbij di negazione

 

aun nònon ancora, ancor non
antesanzi, più tosto, più presto
en ninguna manerain nissuna maniera, in nissun modo
iamàs(45601)mai, giammai
menosmanco, meno
no, ni, ni aúnnò, nè, ne anche o anco
ni menosne manco, ne tampoco
ni tampocone anche, ne tampoco(45602)
nadaniente
nonadanon niente, niente
nuncamai
nunca jamàsmai, giammai
nò solo o no solamentenon solo, non solamente
no tan solamente, sino tambiennon solamente, mà anco(45603)

 

[La lettera o nella particella no, quando è correlativa della particella si si pronunzia aperta, mà quando la no significa proibizione, la o si pronunzia chiúsa, come no hagas, no digas, etc.](457)

 

Quello che significhi la particola no sola o in composizione. Menos è negazione.

Avvertiscasi che la particola no in Castigliano è sempre negativa e privativa o si usi sola o in composizione d'altre voci, come: nada e nonàda(45701) è l'istesso; tampoco, ni tampoco sono simili; iamàs e nunca jamàs(458) non son differenti; menos ancora è semplice negazione, come Tienes dineros? Nò y vestidos? menos y de comer? Menos. Hai tu danari? Nò, e vestìti? Manco e da mangiare? Manco.(45801)

 

Alla particola menos si aggiunge talvolta la particola ni.

Tavolta alla parola menos quando è negazione gli s'aggiugne la particola ni e suona l'istesso che se fusse sola, come: No tengo dineros, ni menos vestidos. Non hò danari, nè manco vestiti.

 

Menos con la particola que doppo è avverbio del comparativo.

Ma quando alla particola menos seguiterà doppo la particola que, all'hora non sarà negazione ma avverbio del comparativo, come: Yò tengo menos que tu. Io hò manco di te, o meno che non hai tu.

 

Avverbij da desiderare

 

Avverbij desiderativi.

ansì fuesse(45802)così fuss'egli |249|
oxalàDio volesse che, piaccia a Dio che
ò sioh se
plegue o plega a Diòs quepiaccia a Dio che, Dio voglia che
pluguièsse o pluguièra a Diòs quepiacesse a Dio che, Dio volesse che
quiera Diòsa Dio piaccia, Dio lo voglia

 

Avverbij di esortare o dar animo

 

Avverbij esortativi.

 

ara sus(45803)horsù, via animo(45804)
acaba yàhorsù finiscila. Mena le mani. Fà presto. A chi dico?

 

Aguija si usa dalli Spagnoli avverbialmente.

Se bene questa parola [aguija] non è propriamente avverbio, poiche è seconda persona del modo imperativo nel numero singulare del verbo aguijar che significa pungolare o stimolare, ma da Spagnoli si usa come avverbialmente.

ea, vayahorsù, alle mani
eapues(459)horsù, alto
orapueshorsù non occorr'altro

 

Avverbij da dimostrare

 

Avverbij dimostrativi.

allende destooltre a questo, in oltre(460)
alguna vezqualche volta
a vezesalle volte
al final fine
finalmentein fine, in conclusione
al cabo y a la postrefinalmente, al fin delle fine(461)
ala postreal fine
càtalo aỳ(462)eccovelo quì, vedilo qui, eccotelo quì
cataldo ayeccovelo qui, vedetelo qui
de aqui adelanteda quì avanti, per l'avvenire
de aỳ adelante, de allì adelantedi lì avanti
despuès desto(463)oltre a questo, doppo questo
de nuevodi nuovo, nuovamente
despuèsdipoi(46301) |250|
despuès acàdall'hora o dappoi in qua
desquesubito che, quando
de aỳdi lì, di quivi, di costì
vete de aỳlevati di quì, di lì o di costì
detràsdi dietro
detras dedietro a
entretantofratanto, in questo mentre, in questo mezzo
en este interinvedi entretanto
he aquiecco che, eccoti o eccovi qui, vedi quì
helo aquieccotelo qui, eccoti qui, vedilo quì
helo allìeccolo quivi, vedilo quivi
itemsimilmente, item
otra vezun'altra volta
primeramenteprimieramente(46302)
principalmenteprincipalmente, massimamente, particularmente
principalmentenobilmente
por adelante, per l'avvenireda quì avanti
quanto a lo primeroin quanto al primo, cioè alla prima cosa
ves allìeccoti quivi, vedilo quivi

 

Avverbij d'intermissione o lentezza

 

Avverbij tralasciativi e smemorati.

apenasappena
apenas quandoappena che
a malas penasa mala pene, a fatica, a malo stento(465)
a plazèra piacère, facilmente, comodamente, senza fatica
a prissa o a priessa(46501)a fretta, con fretta, frettolosamente
callandico(46502)pian piano, chetamente, segretamente
callandicamentesignifica l'istesso [pian piano, chetamente, segretamente]
casiquàsi
despacioadagio,(465021) apoco, apoco, senza furia
poco a pocoapoco, apoco, adàgio
passo(46503)piàno, chetamente senza far rumore
passitoè l'istesso [passo] |251|
passo a passopian piano, a bell'agio
quedo(46504)fermo, cioè senza far azion noiosa, pian piano
quedìtopian piano, in modo che non si senta

 

Avverbij di dubitare

 

Avverbij dubitativi.

a càsoa sorte, a caso
por venturaa sorte, a caso, forse
puede serpuò essere, è facil cosa
quiçà(46505)chi sa, forse

 

Avverbij per domandare o interrogare

 

Avverbij interrogativi.

a que proposito?a che proposito?
como?come?
paraque?(466)a che proposito?, perche?, a che fine?
porque nò?(46601)perche nò?
por que razon?per qual cagione?, qual è la cagione?
por venturaforse, potrà essere
que?che?

 

Avverbij di congregare o unire

 

Avverbij congregativi.

a la par?al pari
a las parejas?(467)al pari, del pari
de compañia ?di compagnia
entrambos juntos o entrambas juntastutti o tutte a dua insieme (46701)
hermanablementefraternalmente, da fratello
iuntamenteinsieme, unitamente
iuntos o juntasinsieme, di compagnia
tambienancora, similmente

 

Avverbij di separazione

 

Avverbij separativi.

a partea parte, in disparte, spartatamente(468)
a un cabo, a un ladoda una parte, da un capo, da un canto, in disparte
apartadamenteappartatamente, in disparte, separatamente, a parte |252|
a escondìdasdi nascosto, segretamente, di soppiàtto, furtivamente(469)
al solàpo(46901)di soppiàtto, di nascosto
a una parteda una parte o banda, in disparte
a hurtodi nascosto, di soppiatto, furtivamente, quando altri non se n'avvede
a hurtadillasvedi a hurto
a escùras(46902)al buio, senza luce o lume
detràsdi dietro
de otra manerain altra maniera, altrimenti
exceptoeccetto, eccettuato, cavatone, fuor che
en secretoin segreto, segretamente
no embargantenon ostante, fuera de que, oltre a che
salvosalvo, eccetto, cavatone, fuor che
secretamentesegretamente, solo, solamente, solo
sinòsenon e alle volte significa ma
tras estooltre a questo, oltre a ciò

 

Avverbij d'intenzione o d'attenzione

 

Avverbij d'attenzione.

bonissimamente(46903)stupendissimamente, eccellentemente, egregiamente
fortissimamentefortissimamente
maspiù e alle volte ma
menosmeno, manco, non
muchomolto, assai
muy santamentemolto santamente, santissimamente
muy doctamentemolto dottamente, dottissimamente.

 

Avverbij personali e che significano compagnia

 

Avverbij accompagnativi.

con mìgo o comìgo(46904)meco, con me
con tìgoteco
con sìgoseco, con lui o con lei(46905)

 

Avverbij appellativi o per chiamare

 

Avverbij appellativi.

a quien digo?a chi dico io?, non senti eh?
a Señor Licenciadoo Monsignore, modo di chiamare un prete o chi vadia in tal habito |253|
olà?(46906)olà?
ò como se llama?ò quell'huomo?, o quella donna e simili

 

Avverbij da eleggere o cappare

 

Avverbij da eleggere.

antesanzi, più tosto, più presto
mejor que(470)meglio o miglior che
mas aynapiù presto
menor queminor di
primero queprima che, innanzi che

 

Avverbij per affrettare o sollecitare

 

Avverbij per affrettare di sollecitare.

apriessa o a prissaa fretta, frettolosamente, con fretta
a gran priessain gran fretta
arrebatadamentein furia, rapacemente, violentemente
en un momentoin un momento, in un'attimo, in un subito
en un cerrar y abrir de ojosin un batter d'occhio
luego, hor horapresto, subito
prestopresto, prestamente
de prestoin un subito
pressurosamente(471)frettolosamente, in fretta, in furia

 

Avverbij di similitudine

 

Avverbij di similitudine.

ansì comosi come, appunto come, nell'istesso modo, appunto, che
comocome, nella guisa appunto
casiquasi
de la manera quedella maniera che, nel modo che
de sta manera(472)in questa maniera, in questo modo
de aquella maneradi quella o in quella maniera o forma
semejantementesimilmente, in maniera simile

 

Avverbij irregulari, cioè che non s'attribuiscono a' verbi o a modi particolari

 

Avverbij irregulari.
A trueque de, come si dichiari in Italiano.

A trueque dein luogo o in cambio di, a posta di
A trueque de dos maravedìs mas o menos no quiero dexar de mercar lo que se me antoja.A posta, cioè Per dua quattrini più o manco non voglio mancar di comprare quello che mi viene in capriccio. |254|

Al traves, a traverso, questo avverbio si suol comunemente dire de' vascelli quando pericolano e non arrivano al porto desiderato.

 

All'avverbio revès gli corrisponde del derecho.

Al revès, a rovescio. Revès significa ancora al contrario, come: Todo quanto avèis dicho es al revès. Tutto quanto quello che havete detto è al contrario; Vos soys al revès de los otros. Voi sete al rovescio o al contrario degl'altri.

Arrecùbas,(473) riculando, cioè Facendo forza per spignere indietro, come fanno i cavalli a rimetter il cocchio

A gatas, carpòne, cioè Camminare con le mani per terra.

 

Proverb[io].

De balde o de valde, gratis,(47301) cioè Senza pagamento o premio, e per esaggerare il buon mercato di cosa che si venda diciamo a màcca.

Comèr el pan de balde, mangiare il pane a tradimento, cioè Senza guadagnarlo, e meritarlo.

De acarrèo, per schiena di bestie. Questo avverbio si dice delle cose che giornalmente son portàte da un luogo a un'altro, dove di esse è carestia.

De camìno, di passo, cioè non di proposito ma con l'occasione e congiuntura d'esser passato per un luogo o d'haver trattato d'una cosa, distendersi a passare alla digressione d'un'altra.

De passo. Vedi de camino.

 

De bruzes che significhi in Toscano e come s'acconpagni in Castigliano.

De bruzes, boccòne; Bevèr de bruzes. Bere boccone, cioè col corpo disteso in terra, e colla bocca all'ingiù. |255|

Quest'avverbio si suole ordinariamente in Castigliano usare con questi verbi: Echarse, bevèr o caèr de bruzes, cioè gettarsi a giacere o mettersi a bere o cadere(474) boccone, cioè col corpo prostrato e con la bocca all'ingiù.(47401)